The Catcher in the Rye

domenica, maggio 06, 2007

da Le Pen a Lupin passando attraverso la segale reale



Comments

13 Responses to “The Catcher in the Rye”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

nw ha detto...

uhhhhhh!!!!
ma che volgaritéééééééééééééééééééé!!!!!!!!

07/05/07, 00:29
il capo ha detto...

Margie! Un tuo commento su queste presidenziali 2007? Poliglo', da te che ne pensano?

07/05/07, 09:31
p-sano ha detto...

Chapeau al compositore, innanzi tutto.
Poi: non sono in vena di commenti stamanioggidì, ma certo che non sentivamo il bisogno di un nono nano transalpino. Adesso ci toccherà mandare la Guzzanti in Francia...

07/05/07, 10:02
ambassadeur ha detto...

Qui nelle Rabbie la notizia ha scatenato una serie di mini manifestazioni di trenta persone ognuna, che non mancano di far cacare sotto la Mairie (che sarebbe comunque socialista, nonostante lo stesso sindaco abbia pregato fino alla fine che vincesse 'Sarko', in modo tale che il suo avversario al posto di sindaco fosse chiamato a cariche più alte), che ad ogni passaggio di manif si barrica dentro, chiudendo la porta principale e circondandosi di polizia.

07/05/07, 16:30
Anonimo ha detto...

Reazioni in Telecom Italia:

L'elezione del candidato del centro-destra Sarkosy ha gettato nel panico i vertici Telecom. E' stato interpretato infatti come l'ennesima mossa ostile architettata da non meglio precisati poteri occulti a danno del primo operatore telefonico italiano. Tronchetti Provera ha denunciato l'ennesima interferenza del premier Romano Prodi nelle elezioni europee, nel libero mercato europeo, nonchè nella sagra della focaccia di Celle Ligure.
Stamani un dirigente Telecom si è scagliato dalla finestra stringendo in pugno una copia del Figaro.
Altre manifestazioni di panico si sono registrate ieri, in Piazza Affari, al gol di Rosina che ha portato alla vittoria il Torino sull'Ascoli.

Con affetto e preoccupazione
Alegre

07/05/07, 17:42
nw ha detto...

GIÙ LE MANI DALLA FOCACCIA DI CELLE LIGURE!!!!

07/05/07, 18:38
Carlocò ha detto...

Come avrebbe detto il giovane Holden, non mi butto dalla finestra solo perché mi fa schifo pensare al mio corpo spiaccicato circondato da persone curiose con un macabro senso dello spettacolo. Quelle stesse che poi fanno vincere le elezioni agli imbecilli, dando un macabro spettacolo anche di (e a) sé stesse...

07/05/07, 22:17
p-sano ha detto...

CELLE LIGURE (SV) (GioCa) - Al grido di "Prodi in Cella non a Celle" decine di persone hanno sfilato pacificamente ieri nel corso principale della cittadina ligure. La protesta è stata scatenata dal presunto intervento del governo negli appalti per le forniture di olio da focaccia.
"È inammissibile che l'esecutivo aggiri così le procedure attivando canali preferenziali per i soliti amici di amici - dichiara incollerito il presidente di FederFornai Demetrio Granorzi - per imporci l'uso di un olio che altrimenti non venderebbe!"
Il sindaco prende le distanze da quanto accaduto rilevando che "nessuna gara d'appalto è stata mai bandita per gli oli da focaccia" e che semmai vi siano stati interventi occulti essi sono da imputarsi alla mancata acquisizione da parte del Savona della giovane promessa del Celle A.C., Alex Di Palla, nipote del prete. Ciò avrebbe costretto la chiesa, che detiene il cartellino del giocatore, a sollecitare le cooperative rosse e i produttori di olio per non finire in bancarotta.
"Non si capisce come possa il sindaco essere informato su questi fatti tenuti accuratamente segreti" è la durissima replica del Savona, che avanza l'ipotesi di intercettazioni telefoniche e verbali dolosamente fuoriusciti dalle stanze del Palazzo di Giustizia.
"Interverremo dal palco della sagra per un comizio conclusivo che denunci le trame oscure del potere comunista mai sradicato da questo paese", attaccano così l'azzurro Schifani ("io di olio me ne intendo moltissimo e quanto accaduto è di una gravità senza precedenti") e bianco Trematerra. Entrambi saranno stasera ospiti a Porta a Porta, dove Vespa analizzerà - con l'aiuto di un esperto e di Laura Freddi - l'oleificio incriminato.
(Giovanbattista Cambora)

08/05/07, 12:02
Anonimo ha detto...

Molto meglio Sarko della Royal, fighetta al borotalco col sopracciglio alzato.

Chissa' dove andranno adesso tutti i nostri intellos, che a ogni elezione dicono "se vince Berlusconi scappo a Parigi".

Roba che ci si ritrova Tabucchi a Pisa. Dio non voglia.

Comunque sono finiti i mesi con la erre, quelli buoni per le ostriche, quindi non mi curero' piu' della Francia fino a settembre.

Margie

08/05/07, 16:41
il capo ha detto...

Chapeau, Margie.
Questo post ha suscitato commenti che meritano di essere argomento dei prossimi post. Pensiamoci.
Un'ultima domanda: dove sei Margie?

08/05/07, 16:43
Via Rigattieri ha detto...

e' troppo grossa per non dirla: ho visto gli ultimi accessi. Margie e' certamente in Europa. Diro' di piu': Margie e' in Italia. Margie ha probabilmente commentato da una connessione internet che recita: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI. Delle due l'una: o Prodi si spaccia per Margie, o Margie e Prodi sono la stessa persona. aiuto.

08/05/07, 16:47
nw ha detto...

mzargie mi sembra troppo alto per essere prodi....o si è messo le scarpe col tacco interno...alla berlusconi....
che margie sia la sintesi fra i due????
naaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhh!!!!!!

09/05/07, 09:43
Anonimo ha detto...

In realta', come vi avevo accennato in qualche post precedente (e la vostra distrazione sara' punita a' la mode di Guantanamo, felloni senzacuore) sono a Milano, la capitale morale.
Preso da un bisogno di scalare l'alta finanza per rovinare almeno due o tre paesi del terzo mondo (siamo fatti cosiiii...) seguo un paio di corsi in Bocconi. Poi in autunno me ne andro' a Bologna.

Margie

10/05/07, 10:35