Il Ritorno dell'Eretico

martedì, marzo 28, 2006

L’ho cercato, a lungo. Per mesi, vivendo nell’ombra, ho percorso le strade di questa città marcia e perduta. L’ho cercato in questi giorni di silenzio, per le strade, nella notte barese che diventava sempre più liquida e immobile a mano a mano che l’inverno se ne andava.
Ho vissuto nascosto come un eretico, fingendomi vana apparenza: un nicodemita.
Cercavo lui, l’unico nostro nemico, l’ostacolo più temibile per la scalata: l’Uomo dei Serpenti.
A poco a poco ho imparato a conoscere come si muovono i suoi turpi fedeli, dove vivono, che abitudini hanno: le informazioni si aggiungevano man mano che le notti insonni facevano vacillare la mia mente, le immagini di questo disegno malvagio scendevano sempre più copiose, goccia a goccia.
Quando finalmente giunsi a comprendere le trame dell’Uomo dei Serpenti, decisi che era venuto il momento di entrare in azione, di muovere una contromossa, di alzare la posta in gioco.

Era una domenica mattina assolata, una luce accecante invadeva per gran parte l’asfalto alberato di via Cavour. La gente passeggiava verso il mare. Dalla finestra potevo vedere qualunque foglia si muovesse nel viale. Dentro la camera, i velluti rossi alle pareti oscuravano l’aria e attutivano i rumori dell’esterno: hotel oriente, camera 206.
Bussarono alla porta.
Andai ad aprire e s’intrufolò dentro la sagoma alta e massiccia dell’Editore.

- Mi scusi se l’ho fatta attendere, ma.. sa.. era meglio una passeggiata diversiva
- Non c’è problema, risposi
- Sono rimasto in ansia finora: al telefono mi ha detto che sa qualcosa sull’Uomo dei Serpenti…
- So molte cose, l’interruppi sedendomi pesantemente su una poltrona. Un alone bianco si effondeva alle mie spalle. L’Editore restava immobile, in piedi.
- Ora sappiamo molte cose, - cominciai- ma prima di “confidarmi” ho bisogno di garanzie da parte sua.
- Be’, se lei mi assicura che è in grado di eliminare l’Uomo dei Serpenti, se lei può farlo davvero, le giuro che avrà una lauta ricompensa…
- D’accordo, mi fido – l’interruppi di nuovo – Allora, in questo dossier troverà tutti i particolari. Ma la cosa più importante che ho scoperto è che l’Uomo dei Serpenti non si trova qui a Bari
- No? Ma …
- Sta arrivando, ma non è ancora qui… se ne sta rintanato nella sua base, che in realtà si trova a… Pisa
- Pisa?!
- Esatto. Sta per arrivare qui e sono sicuro che, se non l’aiuterò, spazzerà via lei e tutti i suoi affari, quelli leciti e quelli… be’ anche gli altri.
L’Editore impallidì visibilmente e si appoggiò alla sponda del letto. Nel frattempo mi alzai e andai verso la porta: non sarebbe stato prudente trattenermi a lungo lì. Già sul punto di uscire, mi girai per l’ultima volta:
- Ah, le ricordo che non sarò da solo. Presto si uniranno i miei superiori.
- Come?
- Ha capito benissimo. Non ci sarà un solo contratto, ma cinque. Buona giornata.
L’Editore scomparve dietro la porta.

Comments

23 Responses to “Il Ritorno dell'Eretico”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Greg D'Oranje ha detto...

M E R A V I G L I O S O...
Io l'ho sempre detto che quest'uo,o qui e' un genio assoluto.. un genio, riesce anche a rendere migliore una citta' come Bari. Una cosa non capisco, per chi saremmebo questi cinque contratti di preciso?? C'e' possibilitita' che il povero Greg possa tornare dall'Olanda? Io ho imparato tanto sull'Uomo dei serpenti, e conosco Bari... Dunque mi propongo per uno dei contratti...
Speriamo bene...

28/03/06, 11:11
Via Rigattieri ha detto...

Bravo, bravo! Noi pisani intuiamo qualcosa di questa storia, pur non comprendendola del tutto...qualche incontro nelle sale degli stemmi...tornerà anche lo stagista?

28/03/06, 11:16
Via Rigattieri ha detto...

Lo stagista è l'eretico.
L'eretico si nasconde dietro la timida figura di un modesto correttore di bozze, un travestimento innocuo ma che consente di vedere tutto e tutti.
I contratti sono cinque, ma solo per ora.
non vi preoccupate: sistemeremo tutti!
oltre al sottoscritto, gli altri quattro sono naturalmente i Maledetti la cui identità è trasparente ma non può essere nominata.
Infine, vi ricordo che l'aggiunta di immagini al reportage risponde al vostro gusto come al solito raffinato... io mi limeterò a redigere cornache fedeli di questa sfida mortale...
a presto, miei cari
il vostro fedelisssimo Stagista

28/03/06, 11:22
nw, poliglosseggiante... ha detto...

alegre lo stagista!!!!
welcome back!
bienvenue!
bienvenido otra vez!!
willkommen!!
ben tornato, bentornato, BENTORNATO!!!!!

28/03/06, 14:29
poliglossa ha detto...

bene, bravo,
bravo, bene!

Meraviglioso!
Meraviglioso!

28/03/06, 16:59
Bora ha detto...

il tipo col serpente al collo assomiglia a Abatantuono. Viuleeenza!

29/03/06, 04:12
charlie ha detto...

Amico mio! Bora!
Oggi mentre andavo a lezione ho visto te fra cinquant'anni, appena tornato a Pisa da un lungo soggiorno newyorkese...disinvoltura, ottimismo e ghignmo di compassione per il paese dove è sempre domenica...ma che fai a new york?

ch.

29/03/06, 13:40
jackres ha detto...

Non per molestare, ma io l'altra sera ho visto uno che assomigliava all'uomo dei serpenti su ponte di mezzo, seduto, che inveiva contro il camorrista pluriergastolano Raffaele Cutolo. Non faceva altro che ripetere, urlando: "Raffaele Cutolo, tira fuori le palle!". Mi sa che era lunedì sera, sì, era lunedì sera. E mi sono documentato. Cutolo ha appena chiesto la grazia perché è in attesa di un figlio, ottenuto con l'inseminazione artificiale. Ovvero, senza tirare fuori le palle. Ma che c'entra tutto questo con l'uomo dei serpenti?

29/03/06, 20:40
La dotta ignoranza ha detto...

boh, non saprei, diccelo tu...

29/03/06, 22:03
Bora ha detto...

Caro Charlie, acciderbolina, chi sei? Io comunque qui a NY mi limito ad andare a lezione di inglese, mangiare insalata e guardare Desperate Housewives... oggi in metro mi sono trovato seduto in mezzo a due persone che leggevano riviste religiose (finalmente il tipico bigotto americano in mezzo a tanti perosonaggi da Sex & The City!), e mi sono immaginato alla Central Station a distribuire Playboy urlando "The end of the world is coming! Enjoy it..."

30/03/06, 02:30
Greg D'Oranje ha detto...

Bora, ma insomma a NY e non a SFrancisco come pensavo, ma perche'??? Insomma il mio amico texano vorrebbe offrirti un posto nel deserto, yta i cactus e i messicani che cercano di varcare il confine a cavallo di prodi asinelli... che ne pensi, come ti vedi con un cappellaccio bianco da Cowboy, magari a torso nudo, mentre fai partorire una vacca chianina emigrata negli States. Fammi sapere che mobilitiamo l'ambasciata texana di Amsterdam...
tuo affezionatissimo...

30/03/06, 10:29
Via Rigattieri ha detto...

L'uomo del ponte di mezzo che inveisce, è un mito!
Ce l'aveva con Cutolo? lui secondo me è siciliano. Pisani, tutti lo conoscete! Fate mente locale un attimo!

30/03/06, 10:35
Anonimo ha detto...

charlie=poliglossa

30/03/06, 15:09
Margie Golightly ha detto...

mmm non so se la vita da ranch si confà alle mie regali terga. Meglio le comodità urbane di NY. Poi una delle cose più belle di giocare a fà l'americano è passare dall'uomo dei giornali e prendere il "nù yok taims", che in Texas non si trova. Adesso vi saluto e vado a fare colazione da Tiffany

31/03/06, 15:57
poliglossa ha detto...

great margie...

31/03/06, 16:19
ceccheggiante, perchè m'andava così, ovvia... ha detto...

S'i' fosse foco, arderei' il mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei...

31/03/06, 23:18
Anonimo ha detto...

bora...non ti prendere attributi che non ti si addicono. lulamae è nel cielo delle stelle fisse e non esiste che un uomo si mascheri da lei
in guardia
la depositaria dell'eredità di holly

01/04/06, 10:13
Anonimo ha detto...

però che bello avere tue notizie!!!!!sono felice che ti sia ambientato nella big apple

01/04/06, 10:13
Bora ha detto...

grazie. quando volete passare a trovarmi, siete i benvenuti (ma suppongo che il Poliglossa e la zibabwegna faticheranno a trovare un volo adatto ai loro standard, cioè a meno di 25 euro; provate con la braccinocorto airlines)

04/04/06, 02:33
Il Capo ha detto...

Io penso che in questo momento storico Viarigattieri avrebbe bisogno di un inviato dall'acume e il cinismo di Bora: è un invito ufficiale a collaborare al nostro Blog. A un tuo cenno ti verrà liberalizzata la password, affinchè tu possa raccontarci quest'america, o quest'italia vista da lontano...

04/04/06, 10:33
Anonimo ha detto...

no cioè..a lui gli date la password e a me no? cosa hai lui che io non ho..mica l'altra costa era peggio...
vvvergogna
g

04/04/06, 23:12
Bora ha detto...

Lusingato dall'offerta. Ma cosa dovrei fare? Fatemi sapere. Magari per email.
Buongiorno a voi, buonanotte a me.

06/04/06, 03:37
Anonimo ha detto...

bellissima la "braccinocorto airlines"! Sì! Vogliamo Margie inviato dall'estero per questo blog che ormai sta tirando la gajola!

06/04/06, 10:00