disdetta, tremenda disdetta

domenica, agosto 17, 2008

è inutile continuare a far finta di niente. abbiamo un annuncio importante da fare. ne va di noi, delle nostre vite, del nostro futuro (forse anche di voi). questa è una lettera di qualche settimana fa.





ebbene sì, ora lo sapete. viarigattieri ha resistito, sto(r)icamente, per 4 anni. ma neanche lo
sprint, quella sostanza marroncina che mettevamo da piccoli nel latte (chi, povero, non aveva il nesquik; quelli delle merendine DAIS, per capirci) aveva una scadenza più lunga: più di 4 anni non si poteva. purtroppamente.




viarigattieri scade. non ve l'aspettavate. neanche noi. epperò le cose gravi succedono e bisogna affrontarle e soprattutto saperle affrontare. saperle affrontarle, insomma.




abbiamo una scadenza, abbiamo una data (forse un giorno avremo anche un film decostruzionista su viarigattieri; un film che, tra le altre cose, documenterà anche il momento in cui tale decisione è stata presa, in cui la disdetta avrà avuto inizio: come a dire che esiste un luogo, esiste un momento, nel quale tutto è cominciato).

è il momento delle decisioni. sin da quando esiste, viarigattieri è luogo insieme fisico e virtuale; oggi è di fatto qualcosa di più, una realtà conclamata, se ne parla su internet, nei libri, nelle tesi di laurea, nell'accademia, tra la gente. il fatto non può intaccare il diritto, insomma.



siamo davanti a una scelta di importanza capitale, com'è evidente ai più. la scelta è, come sempre, tra reazione e rivoluzione. tra chi, per il fatto che un contratto è in scadenza, dei muri verranno a cadere, della polvere verrà eliminata, si sente di dover sacrificare anche questo luogo virtuale, si sente di porre la parola fine a questa storia. Potremmo chiamarli, così, per dare un nome casuale, quelli della Mozione 1: attaccati alla tradizione, pensano che in fondo sia meglio rimanere fedeli ai vecchi simboli, alle vecchie tradizioni; alla stantìa equazione una casa = un blog, allo slogan "ad ogni casa il suo blog" (e dunque: no casa, no blog - vi rendete conto che già ad enunciarlo ha il suono della banalità... *il narratore non è della mozione 2, se ne aveste l'impressione sappiate che vi sbagliate e siete dei fasci*).

Poi ci sono i rivoluzionari, quelli che hanno in mente un blog aperto, una viarigattieri sensibile alle nuove esigenze della gente, attenta al mondo in cui viviamo (quanti di voi, dite la verità, frequentano queste pagine pur non mettendo piede da tempo in casa nostra? quanti non l'hanno mai fatto?) e dunque conscia del fatto che può rappresentare le vite di una moltitudine sparsa per il mondo, tra l'america e le indie, l'europa e l'africa. In maniera corrispondente, e dunque altrettanto casualmente, potremmo chiamarli quelli della mozione 2: il lato allegro di questa storia, che guarda al futuro senza rimpianti, ma col sorriso diretto all'avvenire. Un sorriso che chiede responsabilità e partecipazione ai suoi lettori, oggi più che mai: per una viarigattieri colorata e multiculturale, che si faccia eco delle vite di tutti, in qualunque posto risiedano, quale che sia il tempo che ci divide, chiunque ha condiviso e intende condividere il suo futuro con noi troverà qui il suo spazio (e non faccio i nomi persona per persona, ma vi sapete, sto parlando di te e di te e di te). Questo è il progetto della mozione 2.

Si tratta di prendere una decisione; la vita del blog dipende anche da te.

Il comitato in difesa del blog Viarigattieri

Comments

43 Responses to “disdetta, tremenda disdetta”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Ilfeterrorrizzatoall'ideadellasecondaipotesi ha detto...

è una bufala. Viarigattieri è al terzo piano. Sennò me ne sarei accorto.
O finora ho dormito da Fosca?

17/08/08, 19:29
Anonimo ha detto...

ilferreriano ha commentato?

17/08/08, 20:11
va bene così? ha detto...

so che ci sono stati delle fraintensioni: la seconda IPOTESI di cui era terrorizzato Ilfe era quella di aver dormito da Fosca. Circa le MOZIONI, Ilfe è assolutamente a favore della seconda, per quanto gli costi accettare la soluzione rivoluzionaria anzichè la cara vecchia reazione.

Resistencia!
No pasaran!
Hasta Viarigattieri siempre!

17/08/08, 20:11
Tullio ha detto...

Dunque, in questo momento di grandi diaspore (non posso non pensare con una lacrimuccia che scende anche a quel riccioluto palermitano che se ne va nella Ville Lumière), non posso che schierarmi con la MOZIONE 2.
D'altronde tifavo mozione 2 anche in ben più importanti occasioni.
E soprattutto: ho sempre amato molto più il lato virtuale di viarigattieri del suo lato polverosissimamente materiale. La questione si porrebbe dunque se si dovesse chiudere per forza il blog, e non si sapesse cosa fare della "casa". Ma in caso contrario non c'è partita.
Chiederei però al capo di evitare quest'ultimo tocco di megalomania abbandonando viarigattieri il giorno del suo sessantaduesimo compleanno.
Hasta niki.
t-

17/08/08, 20:32
amicàni ha detto...

non c'è occasione più importante di questa, caro amicòtu, e non dimentichiamo che il luogo virtuale che noi tutti amiamo non sarebbe mai stato scoperto senza quell'altro luogo polveroso, decrepito, sporco, umido e buio che è l'appartamento al quarto piano del num. 16 di via rigattieri (sopra Fosca, per intenderci). Perché è proprio lì che, in un ozioso pomeriggio d'ottobre, si è aperto uno piccolo squarcio su questo blog. Ed è proprio lì che prima o poi tutti passano o ripassano, anche se ormai tristemente per poco.
Ma, visto che non si deve mai e poi mai ricalcare il trascendentale sull'empirico, amicàni, come in quella che forse è l'occasione che amicòtu considera ben più importante, vota MOZIONE 2. (almeno questa volta per votare amicàni non farà aspettare tutti famelici all'osteria).

Amicàni ha votato mozione 2.

17/08/08, 21:34
nw ha detto...

non credo che il capo, nel suo appello, volesse inserire anche me...non ne ho bisogno, solitamente, di appelli del genere...anzi: tutt'altro. Ma il momento è topico, perciò mi schiero, anch'io, come gli altri prima di me:
MOZIONE 2, s'intende..
perché se mi chiudete il blog mi verrebbe a mancare una parte essenziale della vita! e chi, meglio del capo, lo sa?

17/08/08, 23:02
nw ha detto...

...ad ogni modo notavo una cosa...il blog scade con un paio di settimane d'anticipo...apertura 15 ottobre 2004 + 4 anni...saremmo dovuti andare almeno al 15 ottobre two thousand 'n' eight...mi sa che la non così velata accusa di megalomania trovi inconfutabile evidenza in ciòps...e concordo con àmico-tu: se una scadenza va data, si dia al rigattiere ciò ch'è del rigattiere..o sgiù di lì...

17/08/08, 23:06
pg ha detto...

ma si può sapere chi è il relatore dalla Mozione UNO, ché sembra tanto un fantoccio costruito dal capo-niki (niente a che vedere con nichi, s'intenda)?

17/08/08, 23:27
pg ha detto...

confermo, peraltro, che ho visto con i miei occhi ilfe uscire stamani assonnato dal portone di fosca (lei, tutta scarmigliata)

17/08/08, 23:29
pg ha detto...

voto, a malincuore si capisce, la mozione due

17/08/08, 23:30
Via Rigattieri ha detto...

beh, non uno ma addirittura tre commenti di pg ci commuovono. curiose affinità, tra l'altro, tra l'attitudine commentale di pg e quella di nw...

18/08/08, 01:15
tristo amicòca ha detto...

Difficile non votare Mozione 2, se non altro per il timor panico che prende (almeno a me) ogni volta che qualcosa è sul punto di finire... Eppure viarigattieri senza Via Rigattieri, senza quel luogo d'incontro quotidiano dalle mille e uno diverse specie di acari... beh, sappiamo tutti che nn sarà la stessa cosa!

P.S.: Amicàni, sciapò per amicòtu!

18/08/08, 01:28
nw ha detto...

...sapete com'è....le grandi menti hanno bisogno di ampi spazi per esprimere la loro intrinseca (savasandìr) grandiosità.

18/08/08, 09:55
nw ha detto...

ps: però suvvia, sgente...avete rattristato il povero àmìcòccò nel giorno del suo (chiamo in causa àmìcòtùtùtù-mì-pìacì-tù) settantasettesimosettevoltesettebubusettete compleanno...
ah! bambini cattivi!! cattìììììììviiiiii!!!!

18/08/08, 09:59
Fosca ha detto...

Ilfe è e resta il grande amore della mi vita. Ed è il più formidabile amante che abbia mai avuto (e ne ho dagli anni '20).
Forza, amore mio, gettiamo assieme il velo che per troppo tempo ha coperto la nostra relazione di sesso e cateteri!

18/08/08, 11:16
nw ha detto...

...sei di sgià tornato dall'interview?

18/08/08, 11:57
Don Franco in vacanza ha detto...

Per molto tempo la via rigattieri n. 16 è stata molto di più che un rifugio fisico nel cuore di Pisa, un posto dove scroccare pasti che prometti di ricambiare e non ricambi mai. Simbolo dell'ospitalità, blablabla. Ma mentre non vado più nell'immobile da diversi mesi, in questo momento sono in contrada ogliastrello a Ustica, dove nessun cellulare wind prende, attaccato a una connessione ballerina e portatile solo per commentare questo post.
Voto Mozione 2. Io Don Franco, già Francescoca, voto mozione 2, la seconda mozione, la numero 2.
E poi diciamolo: se esisterà un françoie.ilcannocchiale.it perché non potrebbe esistere una rue des brocanteurs (fisica, dico; la casa virtuale resterebbe questa)?

coraggio, allora. Andiamo avanti.

PS: ma il riccioluto palermitano sono io o béri? :)

18/08/08, 12:31
pg ha detto...

allora, protesto vivamente per l'accostamento di tal Viarigattieri
e soprattutto mi dissocio dall'associazione operata da nw: ne ho già abbastanza di avere una grande testa, voglio dire, una testa grossa (curiosa affinità, nonvoluta, con ben noto, soprattutto all'amante di fosca, filosofo medievale, da non confondersi con l'altro, contemporaneo, bianca testa)

18/08/08, 13:50
fosca ha detto...

non si dimentichi che lontana parente sono io della più celebre, ma non meno calorosa, eroina dell'aribennoto scapigliato - per cotal discendenza, a mia considerazione, il filosofo-letterato di viarigattieri, bramò le mie grazie...(to be continue)

18/08/08, 13:53
aa ha detto...

cari tutti, sapete bene come io sia un pò lenta a smuovermi (per pigrizia, chi lo sa? non ho mai scritto sul blog, seppure frequentato più e più volte viarigattieri e partecipato alle sue alterne vicende), ma quando si tratta di cose importanti ci tengo che si sappia la mia. Ovviamente voto per la mozione DUE, 'che del blog c'è e ci sarà bisogno, vieppiù in un momento in cui si è tutti, più o meno, in procinto di spargersi per il mondo, no?
E poi non chiudete proprio ora che ho capito come si fa a spedire i commenti....

18/08/08, 14:07
Anonimo ha detto...

santo dio, per voi tutto questo è un problema? o fate cabaret?

18/08/08, 14:38
Via Rigattieri ha detto...

ora, cabaret...pagliacciate, diciamo.
ah! questi appassionati del principio di realtà...

18/08/08, 14:40
Anonimo ha detto...

se volete potete trasferirvi in massa in via rismondo 35
il signor mimmo vi accoglie tutti a braccia aperte
GT

18/08/08, 16:40
Happy ha detto...

Si annusava che prima o poi sarebbe arrivata una notizia del genere. Lo si poteva intuire anche dal silenzio un tantino strano del blog. I Rigattieri, comunque, avevano preavvertito alcuni dei più antichi e malsani frequentatori.
La casa chiude.
I Rigattieri dispersi.

Evvabbè. Non sarà mica un dramma.
Infatti, secondo me, la mozione 2 sarebbe il naturale sviluppo di quanto è successo e succederà. Chiudere questo spazio d'incontro e di cazzeggio artistico sarebbe infatti illogico, forzato: un'inutile crudeltà autoinflitta. Del resto, già da tempo la casa si era abituata ad avere più Rigattieri emigrati che inquilini.
Però, ragazzi, guardate che qui bisognerà darsi una sveglia. Tutti quanti (almeno, coloro che realmente ci tengono). Pure il sottoscritto dovrà modificare l'andazzo latitante degli ultimi mesi.

dobbiamo immaginare qualcosa di grosso.
che faccia il botto, ecco.
è o non ViaRigattieri, cazzo.

18/08/08, 17:45
addolorato '82 ha detto...

No, fosca, non è così che dovevamo venire allo scoperto, e lo sai. Non erano questi i patti. Così io non ci sto più, e pensa che avevo già comprato l'anello per il fidanzamento ufficiale. Ma non puoi continuare a tormentarmi, a fare tutto come vuoi tu, senza rispettare mai la mia volontà. No, Fosca, amore mio. Con la morte nel cuore, devo dirti addio. Addio amorecolombafiore. Non dimenticherò mai quella volta che l'abbiamo fatto davanti al morto, ma non si può vivere di soli ricordi.
Addio, mia insaziabile Fosca.

18/08/08, 20:06
Anonimo ha detto...

l'estate finisce ogni anno, poi finiscono i governi e i biscotti al cioccolato per la colazione, non pensate che si subiscano quotidianamente anche troppi inganni? ecchècazzarola... almeno voi resistete no?
magarinonscrivo(e di questo la letteratura e i lettori mi saranno grati)peròleggoperò

18/08/08, 23:47
GREG ha detto...

io vorrei votare moyione 2, ma mi sembra un po´triste, un po´un accanimento terapeutico... bisogna continuare, ma allo stesso tempo abbiamo bisogno di un grande cambiamento... la mozione 2 non e´per niente rivoluyinaria, come qualcuno vuole farci credere... la mozione 1 semplicemente non sussiste... dunque ci vuole una mozione franci... ne sono sicuro

19/08/08, 11:34
Anonimo ha detto...

una mozione poverofranci, vorrai dire...

19/08/08, 12:41
nw ha detto...

l'associazione "nessun tocchi greg" ammonisce l'anonimo...
ecccomunque la mozione franci sarà sicuramante allettante, stimolante, curiosante!!!
l'attendiamo trepidanti..

19/08/08, 23:56
Anonimo ha detto...

più mozione due per tutti ...

AH, viarigattier, luogo dell'anima..

20/08/08, 10:38
Tex ha detto...

Io voto mozione Franci+Mozione Happy (=Mozione 2 modificata). Non ho bisogno di leggere i dettagli del documento, perché sono sicura che sarà un successo.
Mi piacciono i fuochi d'artificio che fanno il botto e mi piacciono ancor di più le reazioni imprevedibili della gente che si disperde.

21/08/08, 11:08
nw ha detto...

sì sì!!
diamole un bel nome a questa nuova mozione!!!
non mozione 2 modificata, che è un po'...come dire? burocratico...alla capo...[senz'offesa eh, capo]
qcs'altro...di più stuzzicante...più avvincente...insomma, più Franci&Happy!
daidaidai...facciamoci venire una bella idea!!

21/08/08, 11:55
fulàn ha detto...

beh? rivoluzione, rivoluzione, e tutto tace?

28/08/08, 15:38
Via Rigattieri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore. 28/08/08, 16:40
Via Rigattieri ha detto...

Salve, scusate il ritardo...
Sono almeno due anni che vivo secondo la mozione 2, per cui mi sembrerebbe assurdo sconfessarla ora per una mozione 1, tra l'altro alquanto perdente! Quindi voterò per una Mozione Greg e Happy: la mozione "Happy Greg", una mozione che sia davvero in grado di apportare un cambiamento, capace di aprire le porte ad una nuova stagione di questo blog, che si faccia erede e portavoce dello spirito leale e conservatore della mozione 2 ma anche della linea disfattista-emancipazionista della mozione 1.

Ecco...

dopodiché, anch'io come ferrarotto pensavo di aver vissuto al III piano e non al IV, tanto che ci avevo fatto addirittura un post (http://viarigattieri.blogspot.com/2006/03/linquilino-del-terzo-piano.html)...mah!



Poliglossa

28/08/08, 16:55
Anonimo ha detto...

Io, che in questi mesi mi sono limitato al ruolo di voyeur
Io, che ho guardato dallo spioncino questo blog, invidioso del fervore e della cura appassionata di chi vi partecipa e lo costruisce giorno per giorno
Io, che nutro un'immensa stima per chi lo ha creato e non potrei mai assistere indifferente all'agonia di una tale esperienza
Io mi schiero con decisione con la MOZIONE n.2 per la salvezza di Via Rigattieri e le auguro ancora lunghi anni di vita, seppur virtuale.
Avanti, Rigattieri.

DARIO TEDESCO

29/08/08, 12:10
Anonimo ha detto...

Schierarsi con la maggioranza è da sempre la soluzione più comoda mentre appartenere ad una selezionata minoranza è da sempre la più elegante, per questo la mia natura è da sempre incline alla prima soluzione...per questo, nonostante non abbia capito bene in cosa consista, "VOTO ANCHIO MOZIONE 2"!
Dopotutto Via Rigattieri è soprattutto un luogo dell'anima, no?!

P.S.
Anzi questo evento è solo l'inizio di una nuova fase del Rigattieresimo, occasione per diffondere il Verbo nel mondo. In tal proposito propongo di distruggere l'antro buio e polveroso che ha costituito il nucleo fisico, terreno della comunità, in modo da farne il tempio perduto, il luogo spirituale verso il quale la nostra comunità diasporica anelerà nei secoli, e di iniziare una nuova datazione a partire dal 31 Ottobre 2008 (o dal 30 Settembre? Mah, chi lo sa? Probabilmente questa questione sarà causa di eterni dibattiti e forse anche di uno scisma).

P.p.s.
A parte tutto io sono un rigattiere marginale e il meno adatto a parlare di diaspore e partenze, in quanto saldamente e oziosamente radicato nella mia provincia pisana, ma voglio dirvi che questi luoghi che considero casa non saranno più li stessi senza quella casa e voi che in chissà quale latre parti del mondo troverete casa. In ogni caso il blog non va assolutamente chiuso sia perchè è interessante sia perchè è un modo per non perdersi completamente; nel caso ce ne fosse bisogno sono disposto, vista la mia scarsa partecipazione di norma, a prestare servizio volontario e firmare almeno un intervento a settimana affinchè non scompaia!

Pinus

01/09/08, 10:50
si-culo ha detto...

Il blog s'avvita sui suoi stessi commenti.
Autori e pubblico si confondono, confusi sul da farsi.
Come per il latte, un problema di conservazione è diventato una lunga conversazione.
(come esito della pastorizzazione, cioé azione pastorale del Capo, savasandir)
Mi pare l'ennesimo sintomo di un'agonia di lungo corso.
Chi parla d'agonia, chi di rinnovamento, chi promette assiduità. Nessuno ha capito che è la struttura di questo blog è diventata la sua genetica strutturante e quindi, in ultima analisi, terminale.

Che si riflette nelle mozioni preconfezionate - roba da candidati alle primarie del PD, che sai già chi vince ma è bello votare per poi dire "vox populi..."

Basta, certe cose devono finire. Fatevene una ragione. E non siate l'Eluana Englaro dei blog, per favore.

Sul web, ormai lo sapete, tutto sembra restare come segno, traccia, permanenza digitale - finché Google non deciderà di cancellarvi, of course. Quindi, Big G permettendo, viaRigattieri sarà sempre qui. Ma finalmente ci sarà consentito di metabolizzarla, di farla davvero nostra. Finora avete stratificato, per quattro anni, un post dopo l'altro, come rami d'un'araucaria. Serve un gesto orizzontale che rivoluzioni questa verticalizzazione bio/geo-logica: voltate pagina!

Siete in partenza, dispersi ma vicini.
Pleiadi.
E anche le stelle, nell'inifinitamente grande, si muovono.

Staccate.

Abbandonate il nido: tornerete per moto gravitazionale
Per quanto ancora volete essere nidiaci?
Approfittatene, dannazione.

Lo so, lo so: vi scrive uno che passa il tempo ad ammazzare i blog, uno dopo l'altro. Non sono una voce affidabile, me ne rendo conto. La la fine non è La Fine. Nessuno sta appostato dietro l'angolo della rete pronto a mettere il cartellino "The End". Nè vi s'impone una chiusura fallimentare.
Fate un'altra cosa.
Fate un canale su youtube.
Fate un blog polifonico a podcast.
Fate uno stream delle vostre vite diffratte in webcam.
Siete un'agenzia antropologica potenziale. AgAPò per i grecisti.
Registrate Chicago, Berlino, Milano, Parigi, Roma, Palermo, Boston, Malindi e La Paz.
Guardatevi da dietro.
Diteci come v'immaginate i vostri culi, che non li avete mai visti né usati
(non v'illudete: quando fate la cacca è il culo che usa voi, savasandir)

Insomma, prendetevi il tempo del vostro prossimo esperimento sociale. Ché questo è maturato abbastanza.

01/09/08, 18:28
charlie ha detto...

ma questa è la mozione happy greg! o no?

A parte gli scherzi...

caro Giocandolo, mi sentirei di essere d’accordo con te, se solo una qualsiasi decisione su questo blog fosse davvero vitale ed essenziale per le esistenze di chi vi scrive, di chi legge e vi si legge.
E sarebbe così solo se le vite dei rigattieri fossero davvero così dipendenti da questo luogo virtuale piuttosto che da quello fisico, se avessero ad esempio eletto il blog IL LUOGO, rinnegando lo sflilacciato e poco compiacente luogo materiale.
In tal caso avresti ragione e sarebbe urgente chiedersi allora se la scelta di conservare questo blog risponda davvero al desiderio di tenere insieme i pezzi di una casa e una storia reali o se non sia piuttosto il tentativo nascosto di sfuggire alle noiose costrizioni del mondo e alle pallide e inestinguibili (per quanto saltuarie riusciamo a renderle) monotonie del vivere quotidiano, delle nostre case e dei nostri rapporti.
Ma ti chiedo, ti pare questo il nostro caso? E’ forse questo blog la versione virtuale, virtuosa ed edulcorata di una realtà di cui rifiutiamo l'inevitabile lato mediocre e sbiadito? E c’è forse nell’amore per questo luogo virtuale un desiderio di trasfigurarsi in esseri esteticamente virtuosi e mai tristi, personaggi sempre in scena e mai a riposo, contro l’eventualità di impreviste e infedeli improvvisazioni del reale che vengano ad irrompere nei copioni prescelti, quelli più belli, più divertenti ed amati? Credi forse che l’affetto per questa amena radura di idealità sia dovuto, più che all’aspetto ludico, alla sua capacità di farsi portavoce dei pregi della vita e delle persone tacendone i difetti e le smagliature? Che prevalga il fascino di una sorta di eugenetica virtuale? O ancor peggio che il mondo virtuoso del virtuale, essendo come il latte di migliore e più ‘alta digeribilità’, venga preferito a quello materiale fino ad essere considerato addirittura più reale della realtà? Che la second life abbia scalzato la prima e l’abbia sostituita plasmandola e costringendola in ritornelli, parole e battute non più sue? Che il virtuale abbia smesso di nutrirsi del reale e che sia invece ora quest’ultimo a ‘doppiare’ il canovaccio di quell’altro? Che non siamo più in grado di parlare tra di noi dell'essenziale senza rivolgerci ad un idele ed esteso pubblico commentatore, nei cui applausi virtuali poterci specchiare? Che quel pubblico fantasma e fasullo ce lo portiamo dietro nei nostri discorsi al caffè, come se tutto quello che diciamo abbia davvero peso e sia commensurabile in numero di interventi, assensi e dissensi? Che il gioco si sia fatto così poco gioco e che la vita si sia fatta così poco vita? Che si possa volere ancora ricostruire in un non-luogo materiale il luogo-per-eccellenza virtualmente costruito, per riuscire a sopportare quello stesso non-luogo materiale che ci risulta così poco agevole, perché ancora troppo reale?

Se così fosse, avresti allora ragione tu caro Giocandolo, e ci sarebbe seriamente da emanciparsi.
Ma tutte queste ombre non sono forse esagerate: dei tortuosi capricci cerebrali su quello che in fondo è sempre stato un gioco? Perché se così non fosse e avessimo smesso di giocare ce ne saremmo pur accorti...o no?
O no?

01/09/08, 23:22
Anonimo ha detto...

Benvenuti nella tana del Bianconiglio.

02/09/08, 09:36
GIULI ha detto...

Dopo aver letto tutti i commenti, ne sto scrivendo uno, perciò da Londra voto anche io!! Mozione 2, mozione due modificata, insomma alla fine la non-spazialità dei rapporti sociali fa parte del nostro tempo, ci piaccia o no.. Anche se timidamente, passo sempre da Via Rigattieri, e mi piace così, fa parte del mondo globalizzato che cerco di capire....
Baci a tutti

03/09/08, 16:51
Will ha detto...

In which the sprint , brownish substance that we put in the milk from small had a longer period: more than 4 years you could not. In which a film that, among other things, documenting also the time when that decision was made, in which the cancellation will have started. Thanks a lot for posting.

20/07/12, 15:44
Disdetta ha detto...

Che tristezza, ci ero passato nel 2007
Sembra che dopo tanto tempo le mozioni 1 o 2 non siano piu' d'attualita'... in ogni caso io sono per la 2

20/09/13, 15:16