solopocheparoleperdirtichestobenenessunoggettonessunoggettoinfine...bagno nel gange!

giovedì, aprile 10, 2008

Riassunto delle puntate precendenti: lamati è in india. Ogni tanto ci manda una mail e ci racconta quello che fa. Noi assistiamo così al suo viaggio, partecipiamo al suo diventare santa - misticamente e orientalicamente santa -, e ci godiamo i suoi racconti. Si moltiplicano nel frattempo le parole incomprensibili, come potrete notare. Nella puntata numero quattro, assisteremo alla collezione di qualche mail (eravamo rimasti indietro, scusate, ma più si legge più si gode, per la legge quantitativa del Ferari), nelle quali avviene la graduale trasformazione di lamati in vacca (da inappetente a mangiante abbuso), con annesso bagno nel Gange. Per chi fosse invidioso si raccomanda vivamente un tuffetto in Arno.

varanasivistaconunalucediversa
conunaluce
invecedisolacupazza
e'moltobella
haunasuagioia.
ancheseavoltesofferente
vedopianonelgangequalcosadipiu'
scoprocos
qualcheparolainhindianche
lacasae'moltobella
eunasignoraconidentipiu'improbabilidelmondo
tuttiaraggiodecrescenteinorizzontale
cucinacibidelicatibuonifreschi
cosi'ricomincioamangiare
dormoechiacchiero
sonomoltopiu'serena.
ierisonoandataadellecascatebellissime
hoanchefattoilbagno
vivorreiscrivereall'infinito
maoradevoscappare
pero'tornopiu'tardicredo
comunquevedomontagnedigelsominibianchiefioriarancio
evipensointuttoquestoprofumi
.
apresto.
m

lamiavisioneerafalsata
dalbuiodallatristezzadall'inappetenza
benares e' un LUOGO MERAVIGLIOSO
(MI SFORZO ORA DI SCRIVERE STACCATO)
UNA VENEZIA SUL FIUME
CON MINUSCOLI VICOLI PIENI DI MINUSCOLI CIBI STOFFE SARTI PROFUMI INCENSI BRACCIALI LATTE LASSI POLPETTINE FIORI
E SE TI TOGLI LE SCARPE CI ENTRI MEGLIO IN QUESTA CITTA'
PIU' DELICATAMENTE LA CAMMINI
NON IN TUTTE LE STRADE MA IN TUTTI I LUOGHI CHIUSI
I MIEI PIEDI NON SONO STATI MAI COSI' NERI
MA SONO FELICI DI PERCORRERE VIE CHE PER QUALCUNO SONO INFINITAMENTE SANTE
MI VESTO DA INDIANINA
PER EVITARE SGUARDI DI DISAPPROVAZIONE
SEMPRE MOLTO COPERTA
MA QUESTA MATTINA DUE RAGAZZE
MODERN INDIAN STYLE
MI HANNO FATTO UN SERVIZIO FOTOGRAFICO SUI GHAT
VICNO VICINO AL GANGE
MILLE FOTO
A ME!!!!!!!!!!
ERO IMBARAZZATISSIMA
PERO' ME LO AVEVANO CHIESTO IN UN MODO COSI' CARINO CHE NON POTEVO RIFIUTARE
SPERO ME LE MANDINO PER EMAIL
EPPOI ANCHE IL GANGE RIVALUTO
LO GUARDO ALL'INFINITO
A TUTTE LE ORE E CON SOLE
E CON MOLTA PIOGGIA
ED E' EFFETTIVAMENTE SANTO NEL SUO INCEDERE
NON E' COSI' INQUINATO COME SEMBRA FORSE
CI SONO MILLE PESCIOLINI E ANCHE LE CONCHIGLIETTE CON DEI PICCOLI PAGURI
ORA VI LASCIO ANCORA
E' ORA DEL MIO THALI
PASTO COMPLETO
DELLA SIGNORA SHANTI
PERCIO' VADO
TORNO PRESTO
SPERANDO DI SCRIVERE UN PO' MEGLIO.
OGGI E' UN GIORNO SANTO
OFFERTE DI FIORI ROSSI E COCCHI CON LUMINI BIANCHI.
NON MI RICORDO IL NOME.
BACIMILLE
AH .... IMPARO PICCOLI PEZZETTI DI HINDI

benares
primo giorno del nuovo anno
2065
ieri grandi festeggiamenti
miliardi di fiori nel gange e scampanellii infiniti
molti cocchi rotti nei tepli
spaccati sotto l'immagine sacra
ieri si celebrava il nuovo anno
e molto era in onore di durga (?)
l'immagine terribile di shiva
il lato distruttore
ma troppo bello
e dopo la puja
preghiera
distribuiscono piccoli cibi eacqua di rose a tutti
questa mattna ho molto camminato sui ghat
e ormai le mie braccia si riempiono di braccialettini
millemille negozi pieni solo di bracciali
bangal credo
di mille color
solo braccial
non esste qui una donna senza gioielli
anche le piu'povere straccione senza cibo
hanno i pols che sbrilluccicano
e un fiore d'oro sul naso
ah...
mi sto appassionando di bollywood movie
mille bollywood video clip
appena arrivo a bombay vado al cinema che la'ci sono i sottotitoli
e quando torno vi illuminero'sulle nuove frontiere del kitsch
voi non potete immaginare un indian style piu'indian style dei bollywood heros and heroins
pero'ieri sera ho vistoun intero spetacolo
tipo sagra tipo cabaret in hindi
troppo buffo
bevendo mille chai in minuscole scodelline di terracotta che qui usano per tutto
cé'stato anche uno spettacolo d katak
danza indana
di bambinini
mi e'piaciuto
ora e'sempre tempo che io vada a mangiare
che láppetito mi e'tornato normale
anzi di piu'
e non e'che resisto molto
e po all'una e mezza shanti shanti toglie i cibi
allora vado
ma stamattina sono incappata in un vicoletto terribile
pieno di vecchi e vecche seduti
e ognuno aveva un cobra e me lo porgeva perche'' ovviamente e'folclorstico
io volevo morire invece!
sono fuggita
mi veniva da piangere
serpenti ovunque
anche se obbedienti
ma sempre serpenti
uno ne aveva uno gigante
tipo pitone non so
enorme
che schfo
va bene vi bacio
aapresto.
m

alla fine...
ho fatto il bagno nel gange.
really really good
niente dead man around me pero'
l'ho fatto sulla sponda opposta alla citta'
e prima dei ghat crematori
percio'shanti shanti (tranqui)
e mi sono anche purificata
nei limiti dela mia condizione di intoccabile
no
pero' molto bello
al tramonto
e benares davanti
tutta arancio e oro
e i lumini con i fiori
ho anche fatto un'offerta al gange con due bimbette
gelsomini bianchi e petali arancio
una foglia verde con appiccicato sopra un lumino bianco
grata alla madre ganga
per essersi rivelata prima nella veste nera distruttrice cupa
e per lasciarsi scoprire ora cosi' incantevole e rassicurante
come una luce liquida che mi fa sempre ritrovare la strada
quando puntualmente mi perdo tra melanzane viola e fiori rossi nei vicoli minuscoli di questa citta'.
piano piano imparo
ad esempio che bere toccando la bottiglia con la bocca e' veramente incivile
troppo incivile
allora mi esercito a bere a garganella senza toccare
per essere piu' polite
eppoi ho scoperto che qui le persone veramente chic si mettono una goccia di profumo nell'orecchio in alto
sopra il buco
dove c'e' come una chiocciolina
il bordo esterno diciamo
perche' li' si mantiene all'infinito
e quando passi in un posto che puzza appoggi il mignolo all'orecchio
eppoi lo porti al naso
cosi' senti sempre profumo di fiori
bello no?
eppoi oggi ho bevuto succo di melograno puro
squisito
rosa chiaro
spero non ci fosse acqua
ma ormai i miei anticorpi sono combattenti
in prima linea
sempre
comunque...
pensate a una mati felice
e che oramai mangia ABBBUSO.
vibacioassai


Comments

5 Responses to “solopocheparoleperdirtichestobenenessunoggettonessunoggettoinfine...bagno nel gange!”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

molly ha detto...

lamati abbbbbbuso!

10/04/08, 19:45
Ciccì ha detto...

E' il destino di tutti i viaggi (quelli importanti, si intende): appena arrivato stai male, vorresti tornare, mentre quelli che sono rimasti a casa ti dicono di resistere; poi qualcosa cambia - lo sguardo, l'umore - la mente si fa più flessibile e allora cominci ad apprezzare le cose, facendo gioire chi non è partito e ti vuole felice; e alla fine, immancabilmente, non vorresti mai tonrnare, mentre chi è rimasto ti aspetta con impazienza...

Goditi questo momento, è il più bello: per quanto ci riguarda, sappi che ti stiamo già aspettando!
Viva lamati!

12/04/08, 00:56
Anonimo ha detto...

ammazza, ciccì, ma quanto sei saggio?

12/04/08, 08:12
Ciccì ha detto...

FATTI RICONOSCERE, ANONIMO MARRANO!

P.S.: Scusate la foga, ma al quarto giorno consecutivo di pioggia IN APRILE io un po' m'engazzo...

12/04/08, 08:59
nw ha detto...

coccò, darling...ti vorrei vedere qua...che di giorni di pioggia consecutivi ce ne sono stati 7...dice che sia normale...mah...
intanto, NomadicWoman ha trovato sistemazione più o meno stabile in un ripostiglio, stile loft alternativo: branda cameratesca, niente riscaldamento, niente acqua calda...
MA SE SONO NATA FEMMINA PROPRIO PER NON FARLO, IL MILITARE!!!!!
merda....
ad ogni modo il mio potentiiiiiiiissimo AirPort becca una connessione wireless libera...
e mi consolo stando in vs virtuale compagnia...

12/04/08, 16:41