Tutto il mondo appresso a un orso: KNUT!

venerdì, aprile 20, 2007






Per una fenomenologia di un rimbecillimento collettivo
Quale strana struttura della soggettività trascendetale fa sì che una certa massa, indifferente per lo più al benessere degli animali e ad altri problemi ad esso analoghi, sembra non interessarsi ad altro che a questo tenero batuffolo di pelo bianco? Non sarà forse in virtù di un meccanismo sottile per cui un'immagine, un'immagine distribuita globalmente e caricata di determinate valenze emotive, si impone più di qualsiasi pensiero, più di qualsiasi motivazione razionale e instaura una sorta di generale tendenza comportamentale, che costituisce a sua volta la condizione di possibilità dello sviluppo di questo stesso meccanismo? Ma come ciò che costituisce la condizione di possibilità di un tale meccanismo può e deve essere da esso generato? Che cosa viene prima, l'uovo o la gallina?
Siamo di fronte al più grande e misterioso problema, il problema della genesi, che è anche al tempo stesso il problema eterno della verità e del senso.
Si accettano suggerimenti, grazie.

Comments

11 Responses to “Tutto il mondo appresso a un orso: KNUT!”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

nonna papera ha detto...

che carino, fa ciao con la zampina!

20/04/07, 13:29
nw ha detto...

la gallina!!!
LA GALLINAAAA!!!!

20/04/07, 13:38
gialappo ha detto...

Ma tra l'altro che ci fa con Giobbe Covatta?

20/04/07, 14:29
Anonimo ha detto...

è brutto dire che non c'ho capito 'na sega?
ma chi è 'sto orsetto bianco?!
ragazzi, è ufficiale: la tesi ha rincoglionito i Rigattieri..
ma non tutto è perduto..
Capo, Greg, Poliglossa non perdete lo spirito originario!
ricordatevi della Scalata al Potere!
(intanto, Capo, quando ci fai sapere qualcosa del concorsone alla Regione Sicilia? oh, 2.500 cocuzze al mese.. non scherziamo, eh?!)

con affetto imperituro,
Alegre

20/04/07, 15:07
Anonimo ha detto...

Ma chissenefrega? Si era già detto una volta in questo blog: basta basta basta con tutti gli esserini dolci e buoni che donano amore dolcezza e felicità a destra e a manca!

Prendiamo esempio dal simbolo di Madrid: un orsaccio brutto e cattivo che scuote un albero con tutta forza per mangiarsi una mela. Mica un battufolino bianco che saluta i bambini di tutto il mondo al fianco del nostro Giobbe Covatta!
Ehbbbbbbbasta!
M.

20/04/07, 15:12
il capo ha detto...

non è una mela: è il corbezzolo! simbolo di Madrid assieme all'orso. Ragazzi, vi rassicuro tutti: non siamo rincoglioniti; anche questo post fa parte del nuovo progetto rigattieriano di fenomenologizzare il mondo. Cioè: quando andiamo a pranzo, ad esempio, non mangiamo più pasta, ma fenomeni di pasta. Io adesso mi sto rappresentando il pranzo; la mia è un'intenzione rimemorativa, un atto presentificante della pasta al forno di oggi. Ho anche delle aspettazioni, ovviamente (intenzioni vuote che saranno riempite). Insomma, è così, che ci volete fare? è sarà così per un po'...
comunque è un fenomeno d'orso stupendo, a mio parere

20/04/07, 17:05
Carlocò ha detto...

Io concordo con M.! Eccheccazzo, sto battuffolino di pelo bianco sporco mi ha veramente rotto le bballe (e le due bb non sono un refuso, ma un rafforzativo!). Non c'è fenomenologia (trascendentale o dello spirito) né sintesi (attiva o passiva, dell'immaginazione o dell'intelletto) atta a spiegare il mistero dell'idiozia popolare, che riesce a fare di un orsetto appena nato l'oggetto di attenzioni (15 guardie del corpo) che credo non siano state riservate nemmeno al Pentagono dopo l'11 Settembre!

Altro che Fatima, signori miei: qui ci vuole il Giudizio Universale!!!

20/04/07, 18:29
sleppy woman ha detto...

mappovero orso...
anche se...anche se....
eccomunque mi c'assomiglia a greg!!!
o no?

20/04/07, 19:27
molly ha detto...

eppoi la proposta di carlocò non è risolutiva: come la mettiamo con Noè?

20/04/07, 19:37
lapesarese (ancora per poco!) ha detto...

Io credo che Carlocò abbia solo un incredibile moto di nostalgia per gli orsetti che, tinti e pinti, popolavano la città dei mondiali!
Questo bianco non piace!

21/04/07, 04:04
p-sano ha detto...

...lo so io per quali orsetti ha nostalgia Carlocò...
Anyway, è evidente che
1. Se Hhhusserl fosse stato donna avrebbe dato ben altra forma a qualsivoglia domanda sulla genesi.
2. Capo, il progetto di fenomenologizzare il mondo diverge all'infinito da quello della scalata al potere. Ti consiglio l'uso di un buon paio di occhiali per accorgerti della cosa e ti richiamo quindi al concorsone della Regione Siciliana da 2.500 cucuzze/month, del quale gradiremmo ci dicessi dettagliatamente.
3. questo punto sta qui solo perché non potevo fermarmi a 2. sarebbe stato così inelegante!

23/04/07, 12:36