TFA

martedì, luglio 31, 2012



Un giorno forse si parlerà di questo concorso come di uno dei più famigerati della storia: "ti ricordi quando...", e noi potremo dire che c'eravamo. Effettivamente, ridotta all'osso, la cosa si direbbe comica se non fosse perversa: a 5 anni dall'ultimo concorso per la SSIS (2007, mancato per un soffio perché ci laureammo un paio di settimane dopo) parte questo Tirocinio Formativo Attivo, con una selezione fatta su migliaia di candidati in tutta Italia che a) hanno resistito in questi anni facendo qualcos'altro, o meglio non trovando altro da fare oggi si ritrovano a provare questo concorso; b) non hanno di meglio da fare che pagare 100 euro per provare questo concorso; c) pensano che se gli va bene possono avere un'abilitazione che gli permetterà, se gli va bene, di provare un concorso a cattedra che si dice verrà bandito presto e che, se gli va bene, darà loro una cattedra. Più o meno nel 2020, ma tanto siamo giovani. 
Però il TFA, si sa ma questo post è per la storia, oltre che costare 100 euro per provare l'esame (e magari qualche settimana o mese di studio dedicato solo a questo), nel caso in cui si vince costa dai 2500 ai 3000 euro di tasse, a seconda delle università. Per questo se ne parla come di "abilitazione a pagamento", uno dei punti più bassi toccati nella storia della formazione italiana - e in quanto tale come potevamo perdercelo? 
La selezione consta di tre prove: un quizzone, che in alcune classi ha fatto strage dei candidati (con domande indegne anche solo di essere pensate, come l'ormai classica su Amafinio, seguace di Epicuro mai nominato nella storia della filosofia di Abbagnano), ma che è di per sé un sistema curioso - ormai tristemente invalso. e mai seriamente contestato - per selezionare i futuri docenti della scuola pubblica; una prova scritta, e una prova orale. Ora si dà il caso che i rigattieri abbiano provato uno dei quizzoni più umani di questa triste esperienza, e che dunque a occhio e croce dovrebbero continuare il percorso e accedere alla seconda prova. 
Il che è la prova più evidente della totale inadeguatezza di questo sistema a selezionare in base a un barlume di criterio il futuro corpo di classe docente del bel paese. 

Comments

6 Responses to “TFA”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Happy ha detto...

credo che, a questo punto, i Rigattieri potrebbero rivelarsi il male minore per la scuola italiana.
Ma quando ci fate sapere com'è andata? ci tenete aggiornati?

Ah, dimenticavo: GRANDI! (come sempre...)

31/07/12, 09:12
nw ha detto...

vi dico solo questo: una delle prof di anglistica che conosco e che è in commissione per la mia classe di concorso mi ha vista, salutata caramente e poi mi ha detto: Ma alessandra...chi te l'ha fatto fare?
Direi che resta ben poco altro da dire....

02/08/12, 18:40
Anonimo ha detto...

ma li mortacci sua, ce lo hanno fatto fare, celo.

03/08/12, 10:32
capo ha detto...

ANS(I)A di oggi. Se non ci fosse da piangere, farebbero ridere.

ROMA - Nelle prove preselettive per entrare nel tirocinio che dovrà formare i nuovi professori italiani erano contenuti errori e inesattezze, tanto che il ministero dell'Istruzione, oltre a scusarsi, ha dovuto approntare in fretta una commissione di esperti che risolva le contestazioni entro l'8 agosto. In modo da avere un quadro certo per tutti e che si possa riconsiderare ogni scheda dei circa 150 mila candidati che si sono cimentati con l'esame per accedere al Tfa, il tirocinio formativo attivo. Ed entro il 20 agosto tutta la procedura di verifica ed assegnazione dei punteggi sarà chiusa e il tutto pubblicato sul sito del Miur.

La decisione, comunicata da viale Trastevere con una nota pubblicata nella prima domenica di agosto, segue polemiche e prese di posizione di sindacati, associazioni di categoria e singoli aspiranti prof: d'altra parte il risultato della selezioni aveva fatto registrare una vera e propria ecatombe.

Secondo i dati forniti dalla Uil Scuola, la media degli ammessi era stata del 30%, con le punte minime del 3,3% degli ammessi in filosofia (su 4.239 iscritti passano in 141), del 3% degli ammessi in francese (su 3.000 passano in 96), e invece con l'80% della media degli ammessi in arabo (su 120 passano in 97). I 150 mila partecipanti alle preselezioni avevano 4.275 posti disponibili per accedere ai corsi della secondaria di primo grado e circa 15.792 nella secondaria, sovrastimati, rileva il sindacato, rispetto ai disponibili. Per i laureati che sperano di entrare nei Tfa, entro l'8 agosto ci sarà quindi la decisione definitiva: il ministero dell'Istruzione, "scusandosi per l'accaduto, assicura l'impegno dell'amministrazione a dare certezza in tempi rapidi a tutti i candidati".

Tutte le schede, comunque, saranno rivalutate. La precisazione del ministero è venuta al "fine di restituire certezza e serenità alla comunità di candidati che nei giorni scorsi ha affrontato la prova preselettiva nazionale per l'accesso ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo, nel nuovo assetto previsto dal D.M. N.249/2010 relativamente alla programmazione 2011-2012". "I test somministrati ai candidati - spiega Viale Trastevere - sono stati elaborati da commissioni nominate dal Ministro il 5 agosto 2011 e secretati, per ovvie ragioni di sicurezza; gli uffici competenti stanno raccogliendo tutte le segnalazioni di errori nelle domande delle prove per sottoporle all'esame di una Commissione di verifica, composta da accademici e coordinata da Lucrezia Stellacci, Capo Dipartimento per l'Istruzione". La Commissione si riunirà mercoledì 8 agosto e "deciderà in maniera definitiva sulle domande contestate, creando la nuova matrice delle risposte esatte". Il Cineca (consorzio interuniversitario incaricato di gestire le prove) "rivaluterà in modo automatico le schede di tutti i candidati, assegnando il punteggio positivo anche in caso di mancata risposta per le domande riconosciute non corrette; successivamente il Cineca ripubblicherà gli elenchi. Le nuove matrici delle risposte corrette e i nuovi elenchi saranno pubblicati anche sul sito del Miur sezione "Istruzione" nel più breve tempo possibile". E il tutto sarà chiuso entro il 20 agosto.

06/08/12, 00:36
Anonimo ha detto...

secondo me sono ridicoli, ma non sta ne in cielo ne in terra. Prima ti fanno rispondere e poi decidono se una risposta è vera o falsa. Secondo me sono matti e più matti noi che gli stiamo appresso. Quindi i nostri risultati non usciranno mai? e poi, chissà quanto le pagano queste commissioni di cervelloni, e poi il cineca che ricontrolla tutte le schede. vergogna.

06/08/12, 09:08
marcomac ha detto...

il fatto che ci forssero degli errori e delle inesattezze era una domanda del test. se non li avete corretti non siete passati. correttamente. quizzoni 2.0! Su rieduchescional ciànnel.

06/08/12, 10:48