Tempo di mutazione

venerdì, ottobre 12, 2007


Nessuno immaginava che alla fine sarebbe successo.
È stato un lento, e silenzioso, avvicinamento. Il tempo scorreva inavvertito. Era un po’ come viaggiare in nave: guardi sempre quella linea scura all’orizzonte, la lingua di terra d’approdo, e sembra che lei si allontani progressivamente, invece di avvicinarsi. Poi, una mattina, uscendo in coperta, scopri che il porto è vicino, e ti tocca arraffare di corsa le valigie per scendere.

Oggi i Rigattieri sbarcano. Non tutti, per la precisione.
Ma è il nucleo duro, storico e resistente a sciogliersi dal torpore di cinque anni universitari.
Cosa succederà dopo è difficile immaginarselo: sarà come tutti prevedono, o magari succederanno cose impreviste. Mai star sicuri, coi Rigattieri.

Viviamo ancora nell’attesa di ciò che sarà. Che non si è ancora compiuto.
Saranno loro, i Rigattieri, a raccontarci com’è andata. Noi restiamo qui in ascolto ad aspettare. In questo tempo di mutazione.
Dopo di che, li seguiremo nelle prossime forme che assumeranno, tenendo presente che una sola cosa rimarrà identica e immobile: questo luogo, questa casa immaginaria, un po’ radical chic, un po’ fashion victim, sanamente isterica.
Ma non vi preoccupate, l’attesa durerà poco.

Come with us

Comments

9 Responses to “Tempo di mutazione”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Tullio ha detto...

Auguri a tutti davvero, è stato un po' emozionante.

12/10/07, 15:17
francescoca ha detto...

E' vero, è stato emozionante.
E anche se sono triste a pensare che spesso ci incontreremo solo in questo luogo virtuale, poi mi riprendo, e penso che non sarà così.

I rigattieri si sono laureati, W viarigattieri.
[che è un po' come: "Il re è morto, VIva il Re"]

12/10/07, 16:45
Carlita ha detto...

Complimenti a Rigattieri&co... siete stati fantastici!

12/10/07, 18:06
Maddalena ha detto...

Anche da parte mia, tantissimi complimenti!

12/10/07, 20:02
GIULI ha detto...

E' arrivato il momento di camminare...e ricordate: "caminante no hay camino, se hace camino al andar"...

14/10/07, 00:10
nw ha detto...

Beaucoup de mes amis sont venus des nuages
Avec soleil et pluie comme simples bagages
Ils ont fait la saison des amitiés sincères
La plus belle saison des quatre de la terre

Ils ont cette douceur des plus beaux paysages
Et la fidélité des oiseaux de passage
Dans leurs cœurs est gravée une infinie tendresse
Mais parfois dans leurs yeux se glisse la tristesse
Alors, ils viennent se chauffer chez moi
Et toi aussi tu viendras

Tu pourras repartir au fin fond des nuages
Et de nouveau sourire à bien d'autres visages
Donner autour de toi un peu de ta tendresse
Lorsqu'un autre voudra te cacher sa tristesse

Comme l'on ne sait pas ce que la vie nous donne
Il se peut qu'à mon tour je ne sois plus personne
S'il me reste un ami qui vraiment me comprenne
J'oublierai à la fois mes larmes et mes peines
Alors, peut-être je viendrai chez toi
Chauffer mon cœur à ton bois

14/10/07, 19:55
rospe ha detto...

Impossibile. Impossibile essere triste, i Rigattieri virtuali, virtuosi, laureati, neodisoccupati, ammogliati, scapolati, diasporati, riuniti, celebrati, illececebri, filosofi, sofistici, adulterati, ospitali, scapigliati, esausti, estinti, redenti, malrappresentati nelle alte sfere, vituperati da invidiosi ecc. sempre Rigattieri rimangono. E tanto per tener su la nostra conflittuale amicizia do per scontato che non vorrete darcela vinta, a noi di :duepunti, che prepariamo nuovi incontri e scontri, nella fiduciosa speranza di annientarvi sul campo (campo da ping-pong totale).
Viva i Rigattierei... anche se la spelonca (e qui tiro su col naso per la commozione) resta sfitta.

ps. se a forza di errare voleste tutti prendere una qualche specializzazione presso l'altrettanto onorevole Università Panormita... sappiate che riceverete l'accoglienza che ben meritate. (se Pisa pende, Palermo... maceria)

15/10/07, 19:44
jackres ha detto...

da quant'è che non passavo di qua?!
e quanti mutamenti...
un saluto a tutti
e complimentz

18/10/07, 15:59
Via Rigattieri ha detto...

ma non hai visto, in giro per pisa, i cartelli che ci ritraggono? hanno fatto cose assurde...nella zona vettovaglie-piazza dante si trovano ancora oggi frecce con scritto "rigattieri verso la laurea"....

18/10/07, 17:36