indovinello

lunedì, agosto 20, 2007

C'è una parola che potrebbe fare impazzire i grammatici, sintattici, linguistici, ortografi italiani. Ci hanno sempre insegnato che il contrario di buono è cattivo, il sinonimo di bello è gradevole, piacevole, e così via. C'è però una parola assai strana che apparentemente non segue queste regole, poichè il suo sinonimo è contrario, mentre contrario è invece sinonimo. Quale?

p.s. leggendo agota kristof succede anche questo. Ah, siamo in dirittura d'arrivo per la tesi, non vi preoccupate..

p.s.2: molti di voi, ben più colti e consci della lingua italiana di noi, sorrideranno di fronte a questo gioco da bambini..noi invece conserviamo lo stupore anche di fronte alle scoperte più elementari..



ATTENZIONE SSìORE E SSìORI! I GENTILI PARTECIPANTI SONO PREGATI DI COPRIRE I COMMENTI PRECEDENTI SE INTENDONO PARTECIPARE AL GIOCO, POICHE' RISCHIANO FORTEMENTE DI FARSI INFLUENZARE E/O DEVIARE I PROPRI PENSIERI E/O IPOTESI! SIAMO INFATTI DOTATI DI ASTUTISSIMI FREQUENTATORI E/O PARTECIPANTI CHE POTREBBERO SVIARVI, CORROMPERVI, COMPROMETTERVI, ECC. ECC! ATTENZIONE SSìORE E SSìORI!

Comments

11 Responses to “indovinello”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

molly ha detto...

nessuno e alcuno

20/08/07, 12:56
molly che si risponde da sola ha detto...

ma non vale perché sono sinonimi in contesti uguali e contrari in contesti opposti.
qualche indizio in più?

20/08/07, 12:59
molly ha detto...

ah! opposto
il suo sinonimo è "contrario", mentre contrario è invece "sinonimo".
bah

20/08/07, 13:06
molly ha detto...

ho sbagliato di nuovo!
ora basta.
antonimo, non sapevo nemmeno che esistesse, ma è perfetta

20/08/07, 13:12
nw ha detto...

molly!
ma che fai?
segui la mia scia e commenti a ripetizione?
guarda che poi il capo brontola....
o forse no...brontola solo me...te ti ama troppo...

20/08/07, 16:12
nw ha detto...

E FA BENE, FA!!!!

20/08/07, 16:12
nw ha detto...

comunque mi pare che la dolce molly abbia azzeccato...
ha vinto qualche cosa??

20/08/07, 16:15
Carlita ha detto...

Oddio, ma vi sembra periodo per fare indovinelli? Tra la tesi e il caldo il mio cervello in questi giorni è a traffico limitato!!
(come se in genere fosse il raccordo anulare....!)
Torno in spiaggia, và!
Besooooos!

21/08/07, 18:23
francescoca ha detto...

mmm.....
devo pensarci un po' su. cioè, devo pensarci molto su.
Vabbè, leggo i comnmenti precedenti.

23/08/07, 16:09
p-sano ha detto...

Sì, però tu formuli gli indovinelli un po' a muzzo...
1) spesso i sinonimi condividono i contrari. Tu chiedi solo un sinonimo di contrario, ed è assi probabile che qualsiasi sinonimo di contrario abbia per contrario "sinonimo".
"Inverso" e "opposto" sono sinonimi di "contrario" e hanno per contrario giustappunto "sinonimo".
2) che significa che "contrario è sinonimo" se non che "il suo sinonimo è contrario"? O intendi dire che il sinonimo della parola è contemporaneamente il suo contrario? Mi sa che, più che la parola, sei tu che fai impazzire grammatici, linguistici, ortografi e soprattutto i sintattici italiani...

26/08/07, 19:08
rospe ha detto...

esordirei con: "cacchio!".
Ma caro il nostro capo, non è che pur di distrarti dal tuo lavoro accademico ti sei messo a spulciare gli ultimi undici anni di arretrati de «La settimana enigmistica»?

Ad ogni modo in teatro c'è qualcosa che potrebbe andare: "uscita", il cui contrario è "ingresso". È come dire che da una porta si può uscire o entrare semplicemente invertendo il senso di marcia (pensate ad una freccia e al suo opposto, una con il segno più e l'altra con il segno meno). Ovviamente la cosa si fa più articolata se si considera che "ingresso" in termini architettonici è anche sinonimo di "uscita", e chi "esce" abbandona la scena e i riflettori, quindi non esiste più, ma chi "entra" invece esiste, ed esiste solo in virtù di quella finzione che chiamiamo, appunto, teatro...

Insomma, non c'ho capito una benemerita, ma la dai la soluzione, oppure no?

13/09/07, 17:36