grafomania

sabato, luglio 19, 2008


a volte è veramente un piacere comprare libri usati. per la mia esperienza, da questo punto di vista pisa, città universitaria, è molto più avanti di palermo - o forse è solo che a palermo non conosco i posti in cui cercare; fatto sta che qui capita spesso di trovare bei libri di seconda mano, libri vissuti dai loro vecchi proprietari, annotati, sottolineati in maniera diversa da come faresti tu, disegnati, chiosati, glossati, contraddetti, affrontati in qualche modo. mi è sempre sfuggito il motivo per cui ti disf(a)i di un libro sul quale hai speso tanto tempo, e per il quale ti sei preso la briga di prendere una matita e annotarci a fianco i tuoi pensieri. resta il fatto che te ne sono grato: potrei stare ore a guardare pagine così, e a pensare a quale possa essere la tua storia.

Comments

8 Responses to “grafomania”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Franco ha detto...

Questo post è scritto di cose che avrei potuto dire io, bravol'autore.

Anche a me piace fare di queste scoperte. E tra i momenti più soddisfacenti della mia vita pisana c'è stato quello in cui ho trovato - e comprato - un libro di memorie di guerra con dedica dello stesso autore (un autore importantissimo, ma non così importante perché il venditore si accorgesse della sua preziosità).

20/07/08, 02:14
nw ha detto...

questo post mi ricorda quest'altro post

21/07/08, 13:56
Via Rigattieri ha detto...
poliglossa ha detto...

ma penso che si dica "disfi" e non "disfai", o no?

21/07/08, 18:42
Via Rigattieri ha detto...

è vero, ma che pedanteria, o no?

22/07/08, 09:08
poliglossa (benevolo) ha detto...

anche no, a meno che non ti pesi.

22/07/08, 18:41
poliglossa ha detto...

comunque il post mi è piaciuto molto. e aggiungerei quei libri in cui si trovano delle fotografie, come una volta mi è capitato in Normale.

22/07/08, 18:45
capo ha detto...

http://www.archiviocaltari.it/2012/10/24/libri-usati-con-qualcosa-dentro-7/

25/10/12, 22:16