Baresian lessons...

martedì, aprile 26, 2005

Visto lo scarsissimo successo del corso di alfabetizzazione in lingua sarda vi proponiamo uncorso accelerato di cultura barese per poter far fronte ad una vacanza a bari quest'estate....


ecco alcune frasi tipiche(mah!?)trovate in internet, con relativa traduzione in inglese. Infatti sono anni ormai che gli antropologi anglosassoni cercano spiegazione al particolarissimo fenomeno-limite della baresità:

1) U' pulp se coce jind all'acqua soje
The octopus cooks in his own water
Give time to time

2) Agguand' a Peppin'
Catch Joseph
Expression used to suggest attention to happening events / Be careful

3) Mezza recch'
Half of ear
Gay

4) Le murte de chi t' è murte
The dead of your dead
Offensive expression blaming the dead relative

5) Le megghje murte de chi t'è murte
The best dead of your dead
Offensive expression blaming the poor dead relative (As the item 4 multiplied by two)



Inoltre vi presentiamo qui la ricetta della tradizionale
FOCACCIA BARESE

Ingredienti
• 250 gr farina “00”• 250 gr semola rimacinata di grano duro• 150 gr patate lesse• 8 cucchiai di olio extravergine di oliva• 1 cubetto di lievito di birra• 1 cucchiaino colmo di sale• 1 cucchiaino raso di zucchero• 300 ml circa di acqua tiepida• 20 pomodorini ciliegia• 20 olive in salamoia• origano• sale
Caratteristiche
Portata
ANTIPASTO
Ricetta per persone
6
Regione
Puglia
Valutazione (Vota)
13 Voti
Preparazione
Mescolare le due farine setacciate in una ciotola. Aggiungere le patate schiacciate, 6 cucchiai d’olio, il lievito sciolto in 100 ml di acqua tiepida, il sale e lo zucchero. Continuare ad aggiungere la restante acqua poco alla volta, fino a quando l’impasto risulterà morbido. Mettere un cucchiaio di olio in una teglia 30 cm x 40 cm circa, trasferirvi il composto, e distribuire sull'impasto il rimanente cucchiaio d'olio, schiacciando con le mani la focaccia e accomodandola nella teglia. Condirla con i pomodorini tagliati a metà, le olive intere, origano e sale. Coprire la teglia con carta di alluminio, avvolgerla in una tovaglia in modo da preservare il calore della massa e lasciar lievitare in luogo tiepido per almeno un’ora. Infornare a 200°C per 25-30 minuti.


Per ulteriori curiosità visitate il sito www.barinight.com

Comments

4 Responses to “Baresian lessons...”
Post a Comment | Commenti sul post (Atom)

Anonimo ha detto...

come era il detto? se parigi avesse il mare sarebbe uan piccola bari, no??
ascoltatemi oggi è la mia ultima puntata de I demoni
saluti
rottweiler del mio cuor
giusy

27/04/05, 16:56
Anonimo ha detto...

una non uan..già parlo in inglese maccheronico

27/04/05, 16:57
tex ha detto...

Vacanza a bari? e perchè no anche in sardegna...ma la Grecia peschereccia e incontaminata è ancora in discussione?
Tanti baci da Paris sans la mer!

27/04/05, 23:17
Amsicora ha detto...

E' logico che non ci sia stata adesione! Quello non è sardo! Quello è campidanese. Il SARDO è ALTRO!

28/04/05, 10:10